Descrizione edema maculare

L'edema maculare è una patologia che colpisce la macula, ovvero la parte centrale della retina, che ci permette la visione dei colori e la visualizzazione distinta di particolari e dettagli. L'edema maculare si verifica quando i vasi sanguigni che normalmente nutrono le cellule della retina crescono in modo anomalo creando delle cisti nella retina che portano a loro volta ad un suo ingrossamento con possibili danni alla struttura retinica. Alcune delle cause che portano al formarsi dell'edema maculare possono essere: retinopatia diabetica, trombosi retinica, aver subito un intervento chirurgico agli occhi (soprattutto per la cataratta), retinite pigmentosa, uveite, occlusione della vena retinica, etc.

Edema Maculare

Come accorgersi del difetto

Il paziente affetto da edema maculare avverte un calo delle capacità visive di diversa entità a seconda del tipo di edema e del suo sviluppo. In alcuni casi si può provare anche fastidio o dolore quando gli occhi vengono sottoposti ad una forte luce. Durante la diagnosi l'edema maculare presenta un ispessimento della retina e la presenza di cisti a livello della macula. Alcuni esami necessari per la diagnosi dell'edema maculare sono la fluorangiografia e la tomografia oculare computerizzata a coerenza ottica (OCT).

Cure e interventi

In alcuni casi l'edema maculare regredisce spontaneamente entro sei mesi, in altri casi, a seconda dell'entità dell'edema e delle sue cause, le terapie possono variare dalla somministrazione di medicinali all'intervento chirurgico con laser. I farmaci utilizzati nel trattamento di edema maculare sono antinfiammatori, sia cortisonici che non, alcuni dei quali si trovano sotto forma di collirio. Una delle terapie più efficaci è quella a base di farmaci anti-VEGF (VEGF sono le molecole responsabili dello sviluppo anomalo dei vasi sanguigni). Tali farmaci vengono iniettati direttamente nell'occhio dal medico oculista, questo permette di ridurre le quantità di farmaco da somministrare e di migliorare l'efficacia della terapia. La somministrazione, tramite iniezione intravitreale viene effettuata sotto anestesia in modo da risultare indolore per il paziente. Il trattamento con farmaci anti-VEGF deve essere ripetuto nel tempo a distanza di mesi e permette un notevole recupero delle capacità visive del paziente.

Tra i trattamenti laser per la cura dell'edema maculare vi sono il trattamento laser a griglia, la vitrectomia con la rimozione della ialoide posteriore e la vitreolisi con YAG laser.