Che cos’è la presbiopia

La presbiopia insorge con l'avanzare dell'età ed è causata dalla perdita di elasticità del cristallino e quindi dell'apparato accomodativo in generale. Infatti, quando l'occhio visualizza un oggetto, il muscolo ciliare curva la superficie anteriore del cristallino per permettere alla retina di focalizzare l'immagine. Le persone affette da presbiopia possono vedere bene gli oggetti lontani ma hanno difficoltà a leggere o a focalizzare gli oggetti da vicino come, ad esempio, il display del telefonino.

Presbiopia

Come capire se si soffre di presbiopia

La presbiopia colpisce la maggior parte delle persone oltre i quarant'anni, quindi gli adulti e gli anziani sono maggiormente a rischio. Un tipico comportamento di una persona che soffre di presbiopia è allontanare il giornale per leggere il testo con più facilità. Tuttavia questo stratagemma non è ottimale poiché gli occhi si sforzano ugualmente. Se si hanno difficoltà a leggere o a svolgere il proprio lavoro al computer, è consigliabile prenotare una visita oculistica per accertare la presenza o meno di questa patologia.

Occhiali e lenti a contatto per la presbiopia

Quando si soffre di presbiopia è possibile utilizzare diversi tipi di occhiali, come ad esempio gli occhiali da lettura da utilizzare esclusivamente quando si lavora al computer o si legge un libro. Ci sono inoltre delle lenti bifocali nelle quali la parte superiore (che occupa la maggior parte della superficie) è graduata per correggere miopia o ipermetropia, mentre la parte inferiore è graduata per la correzione della presbiopia. Infine, esistono le lenti progressive con la stessa funzione delle bifocali ma con la differenza che il passaggio da una lente all'altra non è chiaramente visibile.

Per correggere la presbiopia è possibile inoltre utilizzare le lenti a contatto multifocali capaci di restituire una visione ottimale a diverse distanze. Le lenti per la correzione della presbiopia sono in genere realizzate con gas permeabile per mantenerle morbide.

Chirurgia refrattiva per la presbiopia

Grazie al progresso tecnologico e all'evoluzione della medicina oggi è possibile curare la presbiopia attraverso la chirurgia refrattiva. A seconda dei casi e della presenza o meno di altre patologie si può decidere di correggere la presbiopia impiantando un nuovo cristallino artificiale oppure rimodellando la curvatura della cornea grazie alla tecnica PresbyLASIK (SUPRACOR). L'intervento LASIK prevede l'utilizzo del laser a femtosecondi per incidere la superficie dell'occhio e garantire l'accesso alla cornea. Dopodiché si utilizza il laser ad eccimeri per rimodellare la superficie della cornea così da risolvere la presbiopia ed eventuali difetti refrattivi. La procedura SUPRACOR è ambulatoriale ed è eseguibile in pochi minuti, permettendo al paziente un recupero visivo immediato a distanze ravvicinate, intermedie e lontane. Questa tecnica può essere indicata anche per i pazienti già sottoposti a precedenti interventi LASIK. La chirurgia LASIK è una tecnica semplice, sicura e indolore.