Descrizione della retinopatia diabetica

La retinopatia diabetica è una malattia che coinvolge i vasi sanguigni della retina. Il diabete è una malattia che danneggia tutti i vasi sanguigni a causa dell'accumularsi di glucosio nel sangue; le persone che ne soffrono da almeno 8 anni sono soggetti ad avere problemi anche al sistema vascolare retinico. La retinopatia diabetica si divide in due categorie: retinopatia diabetica non proliferante e retinopatia diabetica proliferante.

La retinopatia diabetica non proliferante si presenta quanto i vasi sanguigni della retina hanno delle zone non perfettamente sane e tendono a perdere liquidi. I liquidi fuoriusciti dai vasi sanguigni deboli si accumulano creando degli edemi che danneggiano la retina. Nella sua forma avanzata questa retinopatia diventa proliferante.

Retinopatia Diabetica

La retinopatia diabetica proliferante si verifica poiché in presenza di vasi sanguigni occlusi l'ossigenazione della retina non avviene in modo corretto. Le zone della retina che non ricevono una corretta ossigenazione danno il via allo sviluppo di nuovi vasi sanguigni, i quali si sviluppano in modo irregolare e con una superficie poco resistente. Questi nuovi vasi sanguigni, essendo più deboli del normale, sono soggetti ad emorragie. Il formarsi di emorragie dà luogo a sua volta a delle cicatrizzazioni che possono tendere la retina fino a lacerarla o distaccarla.

Come accorgersi della retinopatia diabetica

Nella fase iniziale la retinopatia diabetica può non dare sintomi, come nel caso della retinopatia non proliferante. Quando la retinopatia ha dato luogo al formarsi di edemi il paziente può iniziare ad avere problemi di vista sia da lontano che da vicino. Nelle forme avanzate di retinopatia diabetica la vista diventa irregolare e può diminuire notevolmente. Il paziente affetto da retinopatia diabetica potrebbe anche vedere dei corpuscoli dette “mosche volanti”. Gli esami necessari alla diagnosi sono l'esame del fondo oculare, la fluorangiografia, la retinografia e la tomografia ottica computerizzata (OCT).

Cure e interventi

La retinopatia diabetica può essere trattata sia con la somministrazione di farmaci che con l'intervento laser. A seconda dei casi infatti si può tentare un recupero della salute dei vasi sanguigni tramite l'iniezione intravitreale di appositi medicinali oppure effettuare degli interventi di fotocoagulazione per bloccare il proliferare dei vasi dannosi. In ogni caso prima di ogni cosa va affrontata la causa della malattia, ovvero il diabete: il paziente dovrà quindi adottare una dieta specifica ed uno stile di vita sano che lo portino a migliorare lo stato di salute generale, cosa che lo aiuterà anche a rendere efficaci e duraturi gli interventi specifici per la cura della retinopatia diabetica.