La schiascopia è un esame oggettivo della refrazione oculare e serve a misurare difetti refrattivi come astigmatismo, miopia e ipermetropia. Quest’esame diagnostico non richiede la collaborazione del paziente e può rivelarsi molto utile per visitare bambini o pazienti con problemi di comunicazione. Per procedere all'esame l'oculista proietta sull'occhio del paziente un fascio di luce e, attraverso una lente (schiascopio), osserva le ombre che si creano all'interno dell'occhio per determinare la presenza o meno di un eventuale vizio refrattivo. Grazie a quest’esame diagnostico l'oculista può farsi un'idea sullo stato della vista del paziente e se è necessario prescrivere eventuali rimedi.